Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

Pomodorini confit reloaded


Dei due chilogrammi di datterini che l'altro giorno hanno pazientemente passato due ore in forno, poi una mezz'oretta ad essere sballotati tra piani di lavoro e di cottura ed infine un'altra mezz'ora a sbollentare tutti pigiati dentro ai vasetti, una manciata, quasi mezzo chilo, li avevo tenuti da parte per preparare una quiche di fine estate.

La paste briseè diventa una scrigno delicato e complice di questi pomodorini che nascondono un'anima un po' piccante...

Ingredienti

Per la pasta brisèe
250 gr di farina
150 gr di burro ammorbidito
1 cucchiaino di sale ed un pizzico di zucchero
1 cucchiaio di latte freddo
1 uovo intero

Per il ripieno
1/2 chilo di pomodorini confit
6 cucchiai di senape di digione
2 cucchiai di ricotta freschissima (sostituibile con panna appena montata)
4 cucchiai di riso bianco
sale e pepe macinati al momento.




Procedimento
Preparare la pasta brisèe com'è vostra abitudine (io metto tutto in planetaria), stenderla fino ad uno spessore di 3 mm, rivestire un anello del diametro di 20 cm ed almeno 3 cm di altezza e mettere in frigo per una ventina di minuti.
Cucinare in bianco a 190° (forno statico) per 40 minuti o fino alla cottura, togliendo i pesi per gli ultimi 15 minuti ed abbassando la temperatura a 170°.
Togliere l'anello e lasciar raffreddare su una griglia.

Far bollire in acqua salata il riso per 18 minuti, raffreddarlo sotto l'acqua fredda ed asciugarlo bene.

Mescolarlo in una ciotola con la senape e poi con la ricotta setacciata (o con la panna). Salare, pepare e versare, livellando, nel guscio di pasta. Posizionare i pomodorini, cospargere con un trito di basilico, macinare sopra un po' di sale ed un po' di pepe nero lungo e servire a temperatura ambiente.




Secondo voi, la prole, come può aver commentato? "Ma perchè in questa casa non si mangia mai normale".
...i paninari degli anni '80 erano più simpatici, erano ....;-)

Buona la prima!

7 ingredienti:

  1. Sei troppo simpatica!! E le tue ricette deliziose!!

    RispondiElimina
  2. Grazie davvero! La cucina antidepressiva: potrebbe essere un'idea!

    RispondiElimina
  3. Ciao!! complimenti per questa ricetta che l'acquolina! segnata!!

    RispondiElimina
  4. siiiiiiiiiiiiiiii, finalmente sono riuscita ad inserire correttamente il link malefico che non voleva aprirsi eheheheh lui c'ha provato, ma alla fine ho vinto io!!! e dopo questo sfogo, devo farti i miei complimenti per questa torta rustica (io ho un debole per le torte rustiche ^__^ mi fanno troppo gola!!!) che è stupenda, e sempre per rimanere in tema "raccolte" con questa ricetta potresti partecipare a quella di Piera, intanto ti lascio il link, poi decidi tu :)

    http://ciccapasticcia-09.blogspot.com


    bacioni
    Fiorella

    RispondiElimina
  5. come ti capisco accontetare la prole è il problema di tutti credo, mia figlia mangerebbe tutti i giorni pastina, zuppe lasagne pure' o pasta con la panna. stop. comunque la tua torta è davvero fantastica!!!!

    RispondiElimina
  6. Grazie Fiorella! Vedi, con noi "home manager" al pc neanche i virus osano più di tanto!! La quiche in effetti è molto coreografica, oltre che buona: con la panna più morbida, con la ricotta più rustica (e soprattutto menino calorica) Grazie per il link di cicciapasticcia: vado subito a visionarlo. A presto!

    RispondiElimina
  7. Ciao Masterchef! Ho visto che hai una bellissima bimba: io ho una ragazza di 20 anni ed uno di quasi 13. E' complicatissimo far capire che la bontà di quanto mangiano non sta negli aromi ma nelle materie prime, tecniche di cottura ed associazioni varie. Le patatine di Mc sono buonissime perchè sono cotte in un miscuglio di grassi impossibile da riprodurre nelle nostre cucine. E prova a far capire loro dove si deposita tutto questo grasso.... ma io non demordo!! :-)

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!