Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

Anche il gruviera ha i buchi e mica si lamenta!



E - Cosa si mangia?
M - Come, cosa si mangia!? Ma non dovevate essere via tutti oggi?
E - Leonardo è in castigo plenario perchè ha preso due 4 e quindi non poteva venire a Gardaland con noi. Papà è andato in moto con Giancarlo ed io ho fatto i compiti, dopo vado da Sofia per un giro in bici.
M - Quindi siamo noi due?
E - No, Enrica è tornata da Bologna, ha fatto colazione ed è andata su a studiare...per me è andata a dormire!
M - Anche per me. Ci vuole fisico per la vita notturna, tipo Terminator! Ma papà che ti ha detto?
E - Ah, papà ha detto che vorrebbe mangiare leggero...
M - Leggerissimo: nel frigo si sente l'eco perchè domani deve venire l'assistenza e visto che "avevate tutti un sacco di impegni" non ho nessuna "pietanza preventiva" (ovvero quello che preparo e lascio con tanto di istruzioni quando per lavoro non posso essere presente a pranzo o a cena).

Si è accesa una lampadina, tipo Eta Beta: i Presidi! Esatto, perchè qualche sera prima avevo cenato in un ristorante del circuito Slow Food, La Ragnatela, ed avevo acquistato del riso di Grumolo delle Abbadesse e dei pomodori pelati dop buoni assai ed in frigo mi era rimasto un bel pezzo di Asiago Stravecchio.

...un po' di datterini sono rimasti...
...e apro anche una bella bottiglia...

M - Manda un sms a papà ed ordinagli di portare a casa un dolce. Va in giro in moto, lui...


Riso, pelati e stravecchio: tutti nel risotto.

Ingredienti
400 gr di riso di Grumolo delle Abbadesse
100 gr di Asiago Stravecchio (anche un po' di più...e così buono)
2 rametti di rosmarino fresco
una lattina di pelati
un paio di scaloghi
brodo vegetale
olio evo, burro charificato, sale integrale macinato al momento

Procedimento
Far appassire lo scalogno tagliato sottile e tostare il riso per un paio di minuti, sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco secco ed aggiungere il brodo vegetale caldo. Dopo che il primo mestolo è stato assorbito versare il contenuto della lattina di pelati e gli aghi di rosmarino tritati finemente. Continuare la cottura per una decina di minuti, aggiungere la dadolada di Asiago e continuare la cottura per 3 minuti. Spegnere il fuoco, lasciar riposare un minuto, aggiungere il burro chiarificato, impiattare il riso con un coppapasta e qualche datterino confit.
M- poi le donne sono il sesso debole.... :-)
P - E' una giornata bellissima! Hai finito di lamentarti? :-)



5 ingredienti:

  1. Buona l'idea quanto la presentazione.
    In più l'associazione di riso e pomodoro mi ricorda la mia infanzia, quando ancora mi accontentavo della semplicità della cucina di casa e non ricercavo/osavo come ho ormai preso l'abitudine di fare ^^
    vedrò di provare quanto prima questa ricetta, ti farò sapere.

    RispondiElimina
  2. Grazie Leonardo e benvenuto! Amo anch'io ricercare/osare, come sottolinei e più di qualche volta mi sono resa conto che la semplicità è vera grandezza.
    Attendo notizie circa l'esito!

    RispondiElimina
  3. Ciao! questo risotto deve essere veramente squisito!!
    Grazie della tua visita..si c'erano un pò di problemi stamattina, non eri l'unica!grazie ancora!
    buona settimana!

    RispondiElimina
  4. Buonissimo questo risotto, non ho il tuo riso, i tuoi pelati ,l'asiago si,verrà buono comunque?
    Buona settimana...

    RispondiElimina
  5. @ Federica, sono contenta che il problema sia stato risolto. Ti assicuro che avrò cercato di commentare almento 6 volte! Mi era venuto il dubbio di non essere più capace.

    @Solema, credo verrà buono comunque nel senso che la bontà del risultato è direttamente proporzionale alla bontà degli ingredienti. Basta avere un vialone buono, dei pelati carichi di sole ed un asiago che sa di latte...buon appetito!

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!