Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

Semifreddo alle fragole con riduzione all'aceto balsamico e cioccolato fondente



Gli antichi Romani, che sapevano godersi la vita come pochi altri popoli al mondo, consideravano la fragola, appartenente alla famiglia delle rosacee, un frutto prezioso dedicato alle tavole dei patrizi, come gli asparagi; Plinio il Vecchio, infatti, consigliava a chi patrizio non era di soddisfare le proprio voglie gastronomiche con quelli....selvatici!
Addirittura si pensava che potesse allungare la vita e quindi la pianta veniva usata anche a fini ornamentali ornamentali, così di essere di buon auspicio.

I botanici francesi, per soddisfare quel golosone di Re Sole, affinarono le tecniche di coltivazione intensiva, come fecero con l'asparago, considerato addirittura afrodisiaco dalle signore della corte.



Successivamente arrivarono gli americani con le loro specie mastodontiche e meno delicate ma questo, nel tempo, ha comportato un frutto grande come un mandarino che con 10 pezzi fa un cestino da 250 gr. Ed il gusto? Beh.....ma è più divertente guidare, magari tra le stradine di una città medioevale, una Cinquecento plein-air oppure un mega macchinone, squadratone e compattone?
Idem per le fragole: nella giusta stagione e nella giusta dimensione il gusto è tutta un'altra cosa. Come quelle usate per questo semifreddo veloce veloce e servito in miniporzioni perchè piccolo è bello!



SEMIFREDDO DI FRAGOLE CON RIDUZIONE DI ACETO BALSAMICO E CIOCCOLATO SPEZIATO


Ingredienti per il semifreddo
500 g di fragole
250 g di zucchero zefiro aromatizzato alla vaniglia
2 albumi
5 dl di panna fresca
un po' di granella di pistacchio
3 cucchiai di Verduzzo

Ingredienti per la riduzione di aceto balsamico
Un bicchiere di aceto balsamico (almeno 6 travasi), un po' di cioccolato fondente (io ho usato un extrafine all'85%), un peperoncino fresco, una stecca di cannella, qualche seme di coriandolo.

Procedimento
Lavare le fragole e tagliarle a fettine (se lo desiderate potete tenerne qualcuna per la decorazione) e metterle in una pentolina con 100 gr di zucchero zefiro aromatizzato alla vaniglia ed il vino, portare a bollore, cucinare un paio di minuti, passare al mixer e mettere da parte.
Mettere il rimanente zucchero in un pentolino con un paio di cucchiai d'acqua così da ottenere uno sciroppo.
Montare gli albumi a neve ferma aggiungendo a filo lo zucchero cotto, unire la panna montata a parte e per finire la purea di fragole, mescolando con una spatola delicatamente, dall'alto verso il basso.
Foderare con pellicola degli stampini da plum-cake oppure un singolo stampo, versare il composto, coprirlo con pellicola e metterlo nell'abbattitore oppure in freezer per almeno 8 ore.

Mettere l'aceto balsamico in una pentolina con il cioccolato fondente (a gusto ma non meno di 50 gr) unendo erbe ed aromi avvolti in una garza sterile. Al bollore abbassare la temperatura e lasciar andare per una decina di minuti. Togliere dal fuoco, levare il sacchettino con gli aromi e lasciar raffreddare.

Servire il semifreddo decorando con qualche fragolina, la granella e la riduzione di aceto e cioccolato.

20 ingredienti:

  1. Caspita questa si che è una ricetta originale,fantastica anche la presentazione e la descrizione,grazie!

    RispondiElimina
  2. Mi piace da morire, sei davvero bravissima!!!

    RispondiElimina
  3. Questa la provo anch'io per la vetrina dei dolci!

    RispondiElimina
  4. ok ok come al solito stè fragole invadono i post di tutte, io cambierò frutto...lamponi?
    mi piace un sacco questo semifreddo ^_^

    RispondiElimina
  5. Eh si...non smepre grande vuol dire meglio!! in moltissimi casi..più una cosa è piccola, più è preziosa!!
    Proprio bello questo semifreddo: delicato e con una nota di colore che non gusta! e scicchettosissima la riduzione al vino!!
    un bacione

    RispondiElimina
  6. che dessert sfizioso! non ho mai provato a fare la riduzione all'aceto balsamico e cioccolato ma proverò senz'altro, mi sa che si abbina benissimo a molti altri dessert. grazie!

    RispondiElimina
  7. Buonissimo.. e ottima la presentazione!!! Ma la riduzione è al vino rosso o all'aceto balsamico?
    Franci

    RispondiElimina
  8. non ho mai fatto semifreddi ma questo mi ispira soprattutto per la riduzione di aceto balsamico con cioccolato speziato!! raffinatissimo!!!

    RispondiElimina
  9. dev'essere buonissimo, non ho mai fatto un semifreddo, ci credi? baci

    RispondiElimina
  10. @ Grazie a te Nanny.

    @ Grazie mille Araba Fenice!

    @ Poi dimmi se ti è piaciuta! Ciao Cara.

    @ Ciao Luby, del resto se non le usiamo durante la stagione giusta...! Dunque meglio le fragoline dei fragoloni. Ho provato anche con un mix di frutti di bosco: controlla l'acidità dei frutti e regolati con lo zucchero. Ciao!

    @ Un bacione anche a voi ragazze!

    @ Ciao Cristina in effetti questa riduzione si sposa bene con la frutta, anche con le arance, per esempio. Grazie a te di essere passata!

    @ Hai ragione Francesca, un refuso negli appunti della ricetta. La riduzione di vino rosso è risultata più acidula per cui ho optato per l'aceto balsamico. E' anche più veloce da preparare!

    @ Grazie Laroby, dimmi poi se ti è piaciuto!

    @ Con le ricette splendide che prepari?! No, non ci posso credere! :-) un bacione!

    RispondiElimina
  11. Wow ricetta chic da provare.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. splendido e goloso questo semifreddo! complimenti!

    RispondiElimina
  13. L'abbinamento dell'aceto al gelato mi piace ,lo proverò!
    Complimenti, davvero originale!

    RispondiElimina
  14. @ Grazie mille Stefania. Buona giornata!

    @ Grazie Gina, poi dimmi se ti è piaciuta!

    @ Grazie mille Aniko!

    RispondiElimina
  15. @ Grazie Federica, hai ragione è davvero goloso. Sparito in un attimo!

    RispondiElimina
  16. per quante persone è?

    RispondiElimina
  17. Ciao, con queste quantità ho preparato 10 miniporzioni oppure riempi uno stampo da plumcake.

    RispondiElimina
  18. Complimenti per la bella ricetta e in generale per il blog, creato e pensato molto bene. Io sono una nuova blogger, avendo inaugurato da poco il mio blog di cucina. Devo dire che è un piacere vedere le belle iniziative che soprattutto le donne riescono a mettere in piedi

    RispondiElimina
  19. @Grazie di cuore Roberta e benvenuta nella mia cucina! Allora un enorme in bocca al lupo per la tua nuova avventura! :)

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!