Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

Il colore viola per dei muffin salati glamour



"Che bel cappello! Ed anche la giacca! Ma dove li hai trovati?"
"Da Price, a Londra. Con 50 sterline ti porti a casa anche il commesso!"


Enrica, da qualche mese a questa parte, ha dato un'ulteriore svolta glamour al suo guardaroba: il vintage (di nome e di fatto) è diventato un total look anni '80. Vederla uscir di casa con le giacche lunghe con le maniche arrotolate, le t-shirt colorate sopra i legghins (i nostri pantacollant o fuseaux), il punto vita sottolineato da alte cinture, le lunghe collane, gli stivaletti alla caviglia fa un certo che.


Sembra che 30 anni non siano passati per niente: la osservo mentre si guarda allo specchio e si aggiusta le falde del cappello prima di uscire e mi sembrano gli stessi miei gesti di ragazza. Nostalgia? No direi di no, sono felice della mia età e del fatto che ...niente più pantaloni a vita bassa! Ora, praticamente, tutto all'altezza del diaframma! (come durante i comodi, vecchi tempi) :-)


Discorso completamente diverso per il look di Edoardo: grande appassionato di sport per lui vestirsi appena un po' "elegante" significa uscire con la tuta di rappresentanza della società calcistica per la quale gioca. Ma ne parleremo un'altra volta.



Oggi vi racconto di questi muffin colorati, cucinati con altri stuzzichini take away, preparati proprio per una domenica da trascorrere all'aperto, con tutti i giocatori e le loro famiglie.


Ingredienti
600 gr di patate viola francesi, 120 gr di farina di grano di saraceno, 2 uova, 200 gr di mortadella igp, 150 gr di scamorza affumicata, 50 gr di latte crudo, 2 cucchiai di pecorino grattugiato, pomodorini datterini, erba cipollina, timo e coriandolo, un paio di spicchi d'aglio privati dell'anima interna, burro chiarificato.

Procedimento
Pelare e tagliare a tocchetti le patate e farle bollire in abbondante acqua salta con uno spicchio d'aglio per 30'. Scolarle, passarle allo schiacciapatate, tranne un paio da schiacciare in maniera grossolana ed aggiungere alla fine. Mettere la polpa ottenuta nella planetaria con il latte ed il burro morbido. Una volta assorbiti unire le uova, una alla volta, la farina, la mortadella tritata e la scamorza tagliata in dadolada, lo spicchio d'aglio tritato finemente, un paio di cucchiai di erbette tritate ed il pecorino grattugiato, ottenendo una crema densa, profumata ed incredibilmente colorata.
Nello stampo da muffin oliato oppure attrezzato con gli appositi pirottini versare l'impasto a cucchiaiate e ponete al centro un pomodorino datterino con il suo picciolo (precedentemente lavato) e cucinare nel forno statico a 180° per circa 25'.

Lasciar raffreddare sopra una gratella ed allestire un buffet adeguatamente protetto da improvvise pallonate!
Buona domenica. :-)

12 ingredienti:

  1. Bel rapporto con i tuoi figli, si legge l'amore per loro dalle poche righe che scrivi.
    Interessante la ricetta, peccato che le patate viola da noi sono come gli aghinel pagliaio, Londra ha i negozi invasi da queste patate colorate e anche buone, da noi le ho forse viste un paio di volte ma non ricordo neppure dove. In ogni caso proverò i muffin con le patate normali.
    Grazie
    Mandi

    RispondiElimina
  2. Un risultato insolito ,attira sicuramente l'attenzione,da provare,da domani vado a caccia di patate francesi :P

    RispondiElimina
  3. una meraviglia!ma dove le hai trovate? magari essendo della stessa regione riesco a recuperarle anche io...... ;)

    RispondiElimina
  4. forse un giorno riusciròa scovarle pure io queste patate viola! ma nel frattempo i muffin vorrei proprio provarli anche con delle banalissime patate gialle!

    RispondiElimina
  5. mi piace l'abbianmento di questi ingredienti per i muffins salati,gustosi ,profumati...brava!!!le patate blu???'mai viste.complimenti per l'introduzione,molto,molto piacevole.Buona giornata

    RispondiElimina
  6. sarà come dici tu, ma i miei allievi sono ancora tutti a vita bassa e mutanda in vista.
    probabilmente tua figlia è all'avanguardia... e io insegno in una scuola troppo di provincia :-)

    te n'eri resa conto vero che la ricetta era splendidamente gluten-free?

    RispondiElimina
  7. che sciccheria questi muffin :-D conosco le patate viola ma non le ho mai trovate... mi accontenterò di patate di colfiorito km-quasi zero!

    RispondiElimina
  8. Une manière très originale de préparer des pommes de terre violettes.
    Je note ta recette.
    A bientôt.

    RispondiElimina
  9. ce le ho! incrociamoci!:D le ho trovate e il mio suocerone me le ha piantate ..:DDDD se tutto va bene 10 kg saranno miei :DDD

    RispondiElimina
  10. @ Vedo anche voi siete state contagiate al glamour che ispira questo ingrediente! In effetti trovare queste patate francesi non è semplicissmo ma con un po' di pazienza e magari la complicità di un fruttivendolo che diventi il "nostro fruttivendolo", credo sia possibile. Altrimenti si possono usare anche le patate normali...devo provare anch'io, magari con le Seglinda, varietà che si coltiva in Puglia e che viene tutta importata in Germania mentre noi importiamo quelle olandesi. Ditemi un po' se non siamo dei Tafazzi! Altrimenti....tutti da Genny a rapirgli il suocero! ;.)

    RispondiElimina
  11. ciao
    per caso sono atterata in questo blog ….ma le patate viola , le vitelotte ,le coltivo da alcuni anni in mdo biologico , senza concimi ecc … qualcuno è interessato all’acquisto ?, ovviamente in piccole quantità

    g.mal2011@libero.it

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!