Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

Minimuffin per Maxicoccole


Si dice che in cucina non c'è democrazia. Mi sembra un'affermazione corretta: un'organizzazione ferrea non può contemplare una benchè minima anarchia, altrimenti ne perderebbe la bontà del risultato finale.

Mi ricordo Carlo, il mio amico chef e maestro, e le sue frasi mattutine: “Appena entri in cucina ricordati che sei già nella m...a” e “Tre secondi di distrazione da parte tua corrispondo a 20 minuti di attesa in più per il cliente in sala”. E io ho cercato di seguire i suoi suggerimenti...ma come si può essere autoritari nel mezzo della foresta?! Inoltre le giornate erano davvero faticose, la lontananza da casa, i ritmi serrati....e cosa c'è di meglio che il profumo dei muffin che addolcisce il risvegli nella foresta e ti fa venir voglia di chiacchiere, confidenze, coccole?

Minimuffin per maxicoccole

Ingredienti

250 gr farina 00 (anche di riso, anche di kamut), 120 gr di zucchero (anche fino a 150 gr ed anche di canna), 1/2 cucchiaio di lievito chimico, 85 gr di burro chiarificato, 100 gr di yogurt naturale, 100 gr di panna fresca, 2 uova, un pizzico di sale, un pizzico di bicarbonato. Poi si possono aggiungere, modificando l'impasto base: 30 gr di cacao amaro, un paio di cucchiai di granella di pistacchio, un paio di cucchiai di mandorle a lamelle frullate con dello zucchero zefiro per ricoprire la superficie dei dolcetti, una vaschetta di frutti di bosco, una vaschetta di fragole, una mela renetta, un paio di pesche, un paio di cucchiai di granella di zucchero....

Procedimento

Come per tutti i muffin mescolare gli ingredienti secchi (setacciati) a quelli umidi, personalizzarli con frutta, semi o cacao, riempire per 2/3 dei pirottini più piccoli di quelli solitamente in commercio (misura 3 invece della classica 5) inseriti nei mini contenitori cuki in alluminio (nella foresta non erano reperibili stampi per muffin!), eventualmente ricoprire la superficie con la granella di zucchero piuttosto che con il mix di zucchero e mandorle, mettere tutta questa bontà per 15'-18' nel forno caldo tra i 180°-200° (prova stecchino è come sempre d'obbligo), lasciar raffreddare (non sempre è stato possibile) e godersi un coccoloso attimo di pausa. :-)



9 ingredienti:

  1. Adoro i muffins! Se potessi li farei continuamente! Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Ogni volta che leggo un tuo post, non posso che essere felice, anche perché tu sei così attenta a tutti!!!
    Baci

    RispondiElimina
  3. Nel fatto dell'autorità in cucina deve esserci qualcosa di vero.......qui in casa mi ripetono tutti che la cucina è il mio regno e io ho il comando assoluto e tutto deve filare come io voglio......
    Pensavo fosse una loro esagerazione, evidentemente mi sbagliavo......
    Ottimi i tuoi minimuffin!!

    RispondiElimina
  4. Favolosi!!
    Devo proprio preparali anche io.. ho comprato lo stampo ma non mi sono ancora decisa!! ^__^

    RispondiElimina
  5. @ Grazie Simo :-)

    @ In effetti i muffin sono una dolce invenzione che non finisce mai di stupirmi, visto gli innumerevoli modi in cui può essere declinata!

    @ E se la tua autorità viene recepita e rispettata sei praticamente l'unica vera incontrastata potenza della cucina! Complimenti :-)

    @ Grazie Yaya! Con lo stampo il procedimento è ancora più semplificato!

    RispondiElimina
  6. w i muffin =))))) buoni da morire, voglio provarli, a presto!

    ps. ti ho appena inserita tra i link dei miei blog preferiti nella mia pagina, spero farai lo stesso =)))
    www.mozzaincarrozza.com

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!