Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

Dal ricettario Rhythm & Food: omaggi floreali :-) nel frullatore.

Una ricetta che piaceva davvero molto (nel senso che ogni due giorni veniva preparato il corrispettivo di 3 casse) era il pesto made Rhythm & Food: basilico freschissimo, pinoli ed olio evo bio dell'azienda agricola di Melania (appena recupero l'indirizzo aggiornerò il post) - quest'anno in forza alla pizzeria (e presto vi parlerò della mitica pizza in teglia del Maestro) - con l'aggiunta del parmigiano solo al momento dello spadellamento finale (vista anche la temperatura elevatissima che c'era in cucina).

Un giorno lo finimmo prima del tempo ed era appena arrivata una mega comanda da un folto gruppo di vegetariani (tra i quali anche un paio di vegani del backstage). Che fare?
"Abbiamo la rucola?"
"Si, è arrivata due ore fa. E' in cella. E c'è anche quella che ha portato Albi per te".


Dovete sapere che Albi (Alberto per l'anagrafe) è uno dei ragazzi che alla sera si univa alla brigata di cucina con il delicatissimo compito di spadellare i primi.
Immaginatevi gli sbandieratori al Palio di Siena: bene, lui sbandiera le padelle (aiutato in questo compito dal fido amico Pici) con una velocità da mandare in depressione Superman!
Alberto, come hobby, coltiva un orto ed un giorno mi portò un po' di rucola e pomodorini appena colti. Beh, credetemi, una rucola così gustosa e piccante e dei pomodorini così sodi e dolci era da tempo che non ne mangiavo. Così, solo lavati e senza condimento. Una vera goduria.

Per cui mano al frullatore (eh lo so, ma i tempi giusti ed il mortaio mancavano) e vai con una bella cassa di rucola, un bel po' di pinoli, un'altrettanta quantità di mandorle a lamelle tostate e la giusta quantità di olio evo.
Ed al momento giusto, ovvero durante lo spadellamento, la giusta quantità di pecorino.


La variante è piaciuta tanto da essere inserita nel menù mentre io ho chiuso la serata con il resto della rucola omaggiatami da Alberto.

"Ma la mangi senza condimento?! Sembri una capretta!"
"Certo, una capra buongustaia!"

4 ingredienti:

  1. da provare, è da un po' che volevo fare il pesto con la rucola, devo provarci!!! Grazie mille!!!

    RispondiElimina
  2. ecco, il pesto con la rucola non l'ho mai fatto... dev'essere buono!! con le mandorle poi sarà un'abbinata perfetta!!
    Grazie per l'idea! Buon w.e.

    RispondiElimina
  3. Mai fatto nemmeno io questo pesto, non so come mai dato che qui la rucola abbonda dappertutto! Rimedierò, ciao e buon w.e.

    RispondiElimina
  4. @ Ciao Colombina e grazie a te!

    @ Prego Yaya e sappimi dire se ti è piaciuto!

    @ Ciao Ornella e che invidia per la rucola che abbonda! Deve essere davvero molto buona. A presto.

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!