Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

La torta di Vinicio (Capossela)

Quando si arriva in cucina al mattino, dove aver indossato la giacca, piegato canovacci e grembiuli lavati la sera prima a casa, controllato lo stato di pulizia dell'attrezzatura, verificato cosa è rimasto nelle celle tra ingredienti cotti e quelli crudi, si consultano una serie di fogli A4 appesi in cucina, titolati Backstage, ovvero cosa mangiano gli artisti.

In linea di massima le pretese non sono eccessive o strane, al massimo menù speciali per vegetariani, vegani o celiaci.

Ma ieri mattina ho letto una parolina che probabilmente qualche giorno fa, vuoi per la stanchezza di fine giornata, mi era sfuggita: "dessert". Un dolce? E cosa prepariamo per Capossela e la sua band? Con questo caldo poi...
Il tema di quest'anno dello Sherwood Festival è il riciclo, credo di averlo già detto, e spero di riuscire a fotografare per voi gli splendidi lampadari che sia gli stand "Cocktail" e "Friggitoria" sono riusciti a preparare rispettivamente con bottiglie di plastica trasparente unite da fil di ferro piuttosto che da parti "esauste" di una batteria (strumento musicale).
In cucina di pane avanzato ce n'è sempre ed in frigo avevo anche molti cestini di fragole (direttamente dalla Frutteria), un bel po' di foglie di menta fresca, stecche di vaniglia, panna fresca, uova....beh, c'è tutto l'occorrente per la torta "Solo Show".


Ingredienti

1 kg di pane raffermo, 1 lt di latte 1 lt scarso di panna fresca, 200 gr di zucchero zefiro, 150 gr di zucchero di canna, 4 uova, 4 cestini di fragole, 40 foglie di menta, una stecca di cannella, una bustina di lievito, 5/6 cucchiai di farina 00.

Procedimento

Scaldare il latte e versarlo sul pane raffermo raccolto in una ciotola (l'ideale è lasciarlo una notte, in questo caso non avevo più di mezz'ora di tempo).

Nel frullatore unire le foglie di menta con 100 gr di zucchero zefiro e tritare finemente il tutto.

Scaldare la panna con lo zucchero e la menta, filtrare con un colino e mettere da parte.

Nella planetaria (oppure con la forza delle vostre mani) impastare pane e latte fino ad ottenere un composto omogeneo, unire la panna profumata alla menta, le uova (una alla volta), lo zucchero restante, la farina ed il lievito setacciati insieme, i semini della stecca di vaniglia e le fragole mondate e tagliate a tocchetti.

Mescolare in modo da ottenere un impasto omogeneo e versatelo in una tortiera del diametro di circa 26 cm (ho lavorato un impasto doppio ed ho usato come tortiera due padelle in metallo della medesima grandezza).

In forno ventilato (quello in dotazione del ristorante è un forno a gas a convenzione) con una temperatura di circa 155-160° (ipotizzati, visto che il termostato non funziona! Su quello di casa credo che 180° possano andare bene) per circa un'oretta.

Sfornare, lasciar raffreddare, impiattare e servire con un po' di panna montata al momento, qualche fragolina di decorazione e qualche foglia di menta "gelata" con l'albume e lo zucchero zefiro.

Un uccellino mi ha detto che è piaciuta molto...;-)



3 ingredienti:

  1. una torta degna di Vinicio!!!Caspita che bello poter lavorare tra questi pezzi grossi...e che soddisfazione deve aver dato questa torta!!!Credo si stia ancora leccando i baffi!!!

    RispondiElimina
  2. Buona questa torta con il pane!!! Copio la ricetta e la faccio, grazie!!

    RispondiElimina
  3. @ Si è piacevole quando le persone apprezzano il tuo lavoro. Credo che cucinare sia un gesto di generosità ripetuto all'infinito. Come uno spettacolo. -)

    @ Grazie Speedy e fammi sapere, mi raccomando!

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!