Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

Recipes by Rhythm & Food: Lady and the Tramp (ovvero Lilli ed il Vagabondo)

Aver vissuto un mese nella foresta non mi ha cambiata poi molto: ora ho un sacco di braccialettini che adornano il polso destro, non porto più l'orologio, ho deciso di farmi altri due tatuaggi, per il piercing ci sto pensando e sto seriamente riflettendo di trasformare in miei capelli in una chioma tutta treccine. Per il resto è il solito tran tran. ;-)


Nella foresta non si guardava tanto la televisione: sia perchè non c'era il tempo materiale per farlo, sia perchè c'era la nostra fantastica Web-Tv e voglio proprio vedere se non la si guardava, sia perchè le nostre giornate erano già un film in presa diretta. Senza censura, senza doppiaggio, con qualche "bip" durante le discussioni più sentite ed in effetti con un solo copione. Ovvero il libro di ricette by Rhythm & Food che con l'allegra brigata di cucina abbiamo deciso di scrivere, magari come pdf scaricabile dal sito di Sherwood. E da dove si parte quando si deve scrivere un libro? Ma dal titolo dei vari capitoli, naturalmente, che nel nostro caso non sono altro che i nomi che di volta in volta venivano utilizzati per battezzare le ricette.


E questa sera, per la gioia dei grandi, dei piccini e soprattutto di Evey (e di lei vi racconterò molto presto) un piatto che è una favola, ovvero Il sugo Lilly ed il Vagabondo; sugo perchè con questa goduria abbiamo spadellato penne, bigoli ed addirittura gnocchi, per una bimba bionda bionda e con due occhi grandi così!

Sugo "Lilly ed il Vagabondo"

Ingredienti (sempre spannometricamente parlando in quanto in cucina si partiva dalla quantità minima di 5 kg di carne alla volta)
1/2 kg di carne di manzo macinata, 1 uovo ed 1 tuorlo, un cucchiaio di foglie di timo fresche, 200 gr di pecorino grattugiato, 100 di pane raffermo grattugiato, sale e pepe nero macinato al momento, olio evo, 1 kg di passata di pomodoro (oppure di pomodori San Marzano), una cipolla ed uno spicchio d'aglio, qualche foglia di basilico.

Procedimento
In una ciotola amalgamate bene tutti gli ingredienti (carne, pecorino, pane, prezzemolo, pepe), regolate di sale.
Recuperate 3 o 4 ragazzi che abbiano tanto da raccontare e metteteli seduti attorno ad un tavolo a modellare piccole polpettine che verrano adagiate in una placca ricoperta di carta antiaderente: mettete nel forno caldo a 180°-200° per 10' o fino alla doratura, togliete dal forno e mettete da parte.
Tritate una cipolla con uno spicchio d'aglio, fateli dorare con dell'olio evo in una capiente padella e versate la passata di pomodoro (oppure i pomodori lavati, mondati e tagliati a tocchetti) e le foglie di basilico. Fate cucinare per 20' (e passate al mixer ad immersione nel caso dei San Marzano), unite le polpettine e fate andare a fuoco lento per altri 15'.
E se non avete voglia di condire spaghetti o bigoli....questo sugo è buono anche con il pane!


P.s.: si accettano suggerimenti per i tatuaggi (ne ho uno sul polso sx che ho fatto quando naque Edoardo).

4 ingredienti:

  1. Come adoro questo cartone....anche la pasta è una delle mie preferite.

    RispondiElimina
  2. Ciao Alice! Ti assicuro che 5 kg di macinato non duravano 24 ore!

    RispondiElimina
  3. gli spaghetti di lilli e il vagabondo sono un classico intramontabile che mette sempre tutti daccordo...
    ciao! alessandra

    RispondiElimina
  4. @ Mi trovi pienamente d'accordo Alessandra! Ed anche a mia figlia Enrica sono iniziati a piacere questi spaghetti dopo aver visto il cartone!

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!