Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

Carbonara di scampi, per salutare gli amici.

Ed alla fine siamo arrivati alla fine: si smonta quella specie di corte dei miracoli che è diventata la piazzola, tra pomodorini in bella vista, peperoncini appesi, piantine di basilico e di menta e mega padellona Agnelli, l'ultimo oggetto ad entrare nel camper prima di ripartire. Perchè gli amici si salutano, di solito, con una bella cena e dopo una giornata passata a caricare - con qualche ludica concessione alle sessioni di gavettoni - ci era venuta voglia di un bel piatto di pesce bagnato da un fresco rosato che profuma del sole di questa fantastica regione e seguito da un dolce che è diventato una specie di presenza fissa di queste giornate salentine, il Pasticciotto leccese.

A casa dovrò riprendere una severa attività fisica e più di qualche giornata ad insalatina....se vorrò rientrare nei jeans che non mi sono portata in vacanza...ma cosa volete farci, la vita è troppo breve per magiare e bere male.

Carbonara di scampi con pecorino e pepe nero lungo

Ingredienti
8 scampi per ogni commensale, 3 uova, 400 gr di pappardelle (ma anche la pasta incannulata è risultata deliziosa con questa ricetta), abbondante pepe nero lungo macinato al momento, qualche champignon, pecorino semistagionato, un bicchiere di vino bianco secco, due scalogni, 1 spicchio d'aglio, una foglia di alloro, sale, olio evo.

Procedimento
Pulire gli scampi mettendo da parte le teste ed i carapaci e lasciando 4 scampi interi per ogni commensale con i quali completare il piatto alla fine, mettere gli scarti del pesce in una capace pentola con abbondante acqua, qualche champignon pulito con un panno, la foglia di alloro, il vino e gli scalogni. Portare ad ebollizione, schiumare, abbassare il fuoco, cucinare coperto per una mezz'ora, filtrare con un colino e rimettere il liquido sul fuoco con il quale verrà cucinata la pasta.

Profumare l'olio evo nella padella con l'aglio vestito, saltare gli scampi interi per un paio di minuti, sfumare con un po' di vino bianco secco e cucinare per qualche altro minuto. Togliere dalla padella e mettere da parte.

Nella medesima padella riportata sul fuoco unire gli scampi puliti, saltarli per un paio di minuti, togliere l'aglio, cucinare per altri due minuti con le pappardelle scolate al dente, spadellare unendo un'abbondante quantità di pepe nero lungo macinato al momento.

Lontano dal fuoco unire le uova sbattute con un pizzico di sale, amalgamare bene il tutto, impiattare componendo il piatto con gli scampi rimasti e decorando con un'abbondante dose di pecorino grattugiato (ho usato la grattugia multifunzione in dotazione del camper ma sono certa che con la microplane rimasta a casa il risultato sarà più delicato).

Servire questo piatto in una lunga tavolata preparata con tavoli diversi, tovaglie diverse e sedie reperite ovunque, accendendo qualche candela e godendo della presenza degli amici che ritroverete l'anno prossimo, magari un po' invecchiati, ma con la stessa luce che illuminerà i loro sguardi quando incontreranno il vostro sorriso.

12 ingredienti:

  1. condivido quel che hai scritto, la vita è troppo breve e va vissuta bene...é facile mangiar bene con questa ricetta splendida, grazie per averla scritta e buon ritorno a casa....

    RispondiElimina
  2. decisamente questo piatto è eccezionale^;^ complimenti :))

    RispondiElimina
  3. io ho una vera e propria dipendenza dagli scampi! mi è bastato guardare la tua foto e leggera la tua ricetta per averne una voglia matta nonostante siano solo le 9 di mattina e ancora non ho fatto colazione...!!! mai avrei pensato di mangiarli con le uova, bisognerà provarli!
    ciao e buona settimana, ale

    RispondiElimina
  4. hai raione si salutano sempre glia mici alla grande e tu l'hai fatto em poi chi se ne frega per qualche kg in piu:D!!!!baci imma

    RispondiElimina
  5. Cucinare per qualcuno non è forse un delle più grandi manifestazioni d'amore?
    E mangiare non è uno dei piaceri della vita?
    Ecco, siamo in sintonia, e copio anche la ricetta che mi stuzzica moltissimo!

    RispondiElimina
  6. Mica ti è avanzato qualcuno di quei peperoncini appesi??????
    Per la linea non devi preoccuparti, ho letto che a mangiare e bere in compagnia si digerisce meglio e si assimila meno. Vedrai che rientrerai subito nei jeans!!

    RispondiElimina
  7. Questa carbonara di scampi è un piatto eccelso, qui si rasenta il culmine della tentazione per noi! HA ragione Araba fenice, mangiare è uno dei piaceri più alti, lo stesso cucinare e creare come fai tu ogni volta che ci presenti un piatto!
    Buona settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  8. Carbonara di scampi...mai sentita, ma giuro che dopo aver visto questo post mi mangerei anche lo schermo del pc...
    Che delizia deve essere!!!
    Come si fa a non farla!!!
    Ed anch'io concordo con Araba ^^
    Bacioni ^^

    RispondiElimina
  9. Proprio un bel piatto, complimenti!
    Io lo proverò con la pasta secca...

    RispondiElimina
  10. beh... che te lo dico a fa'... :-))
    buon rientro... io invece parto sabato...

    RispondiElimina
  11. @ Grazie mille Ragazze per i vostri commenti! E' bello leggere che nel mondo ci sono tante persone che amano con tutti i sensi e con gesti che, pur facendo parte della quotidianità, se vissuti con un sorriso sanno darti emozioni incredibili. Che dire? Siete davvero fantastiche!
    E come dice giustamente ergae: buon rientro a chi sta rientrando e buone vacanze a chi sta partendo!

    RispondiElimina
  12. mamma mamma cosa vedono i miei occhi....scampi.....il mio pesce preferito!!!! fantastico piatto....bravissima.....che ne dici posso pubblicare questa ricetta nel mio gruppo di ricette su facebook??? aspetto risposta...ciao

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!