Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

"L’amore è quello che c’è nella stanza con te a Natale se smetti di aprire i regali ed ascolti." (Anonimo)

Zuppa di parmigiano con code di gambero

Conto alla rovescia e ansia da prestazione.
"Anna, se vengo da te sabato mi insegni un po' di piatti da preparare per il pranzo di Natale?"
Come si fa a dire di no? ;)
La mia cara Amica aveva poi un sacco di cose da raccontarmi, emozioni da condividere, dolori da alleviare, consigli da chiedere.
Molto spesso il nostro "natale" diventa un momento autistico di iper lavoro: fare, fare, fare ed ancora fare. 
Il più delle volte le persone che ci amano da noi non vogliono oggetti, per quanto scelti con cura o preparati con le nostre mani, ma un po' del nostro tempo, un caffè con la moka condiviso nelle tazzine scaldate con l'acqua calda, un fazzoletto di stoffa per asciugare le lacrime e che profumi un po' di noi, un bacio (e non due) che schiocchi, un sorriso mentre con affetto si sposta una ciocca di capelli.
Non serve poi tanto lavoro: basta imparare a guardare gli altri con amore e rispetto. E sarà Natale ogni giorno.

E quindi si comincia dal principio, ovvero con una sontuosa (visti gli ingredienti piuttosto "nutrienti") Zuppa di Parmigiano con mazzancolle.


Ingredienti
Per la zuppa: 200 gr di parmigiano reggiano, 1 spicchio d'aglio, 2 scalogni, 50 gr di burro Ocelli, vino bianco secco, 4 cucchiai di vermouth dry, 250 ml di panna fresca, 6 dl di brodo di gallina (con cipolla steccata, aromi, 1 foglia di alloro, 3 bacche di ginepro, 3 grani di pepe nero), pepe nero in grani, 12 mazzancolle sgusciate e spadellate con un po' di brandy (3 per ogni commensale)
Per i bastoncini di pasta fillo: 4 fogli di pasta fillo surgelata o da banco frigo, 1 pomodoro, 100 gr di mazzancolle, un sospetto di peperoncino in polvere, 4 foglie di basilico, 1/2 spicchio d'aglio, 1 albume, olio evo, sale nero e pepe nero lungo macinato al momento.

Preparazione
Tritare l'aglio e gli scalogni e soffriggerli con un po' di burro. Aggiungere il vino ed il vermouth e lasciar evaporare. Unire il brodo caldo e dopo qualche minuto aggiungere la panna e lasciar andare per circa 20' a fuoco basso, facendo ridurre un po'. Unire il parmigiano grattugiato, regolare di sale, insaporire con il pepe e mescolare bene e velocemente per evitare il formarsi di grumi. Lasciar andare per altri 5'. Passare al colino e mettere da parte.

Nel frattempo sbollentare il pomodoro per qualche secondo, eliminare semi e buccia, tagliare in dadolada. Unire la polpa delle mazzancolle tritata finemente, insaporire con un po' di peperoncino, unire il basilico e l'aglio tritati, regolare di sale.
Stendere il composto sui fogli di pasta fillo, sul bordo più vicino a noi ed arrotolare ogni foglio su sè stesso stringendo bene, sigillarlo con l'albume sbattuto dopo aver premuto con le dita. Passare i bastoncini nel forno già caldo a 220° fino a quando non saranno dorati.

Versare la zuppa nei piatti individuali, decorare con 3 mazzancolle ed il bastoncino di pasta, macinare un po' di pepe nero lungo e servire immediatamente.

4 ingredienti:

  1. verissimo amp, ciò di cui le persone accanto a noi hanno veramente bisogno/desiderio è proprio
    la nostra attenzione. mi permetto di dedicare a
    tutte voi una mia poesia scritta quando ero più giovane e sciocco, che credo possa compendiare quanto sopra detto.
    tanti auguri di serenità,
    brontolo.
    E saro’ vento,per giocare con i tuoi capelli,
    nei mattini di primavera.E saro’ sole,
    per cingere le tue spalle nei meriggi d’estate.
    E saro’ pioggia, per accarezzare il tuo volto
    nelle sere d’autunno.
    E saro’ fuoco, per averti accanto ogni notte
    d’inverno.

    RispondiElimina
  2. @Grazie di cuore per le tue parole, Brontolo, ed un augurio speciale a te ed alla tua famiglia. Buona Natale :)

    RispondiElimina
  3. Concordo con ciò che hai scritto: se deve essere Natale, non lo deve essere solo un giorno per regali baci ed abbracci che poi si dileguano. Lo deve essere tutti i giorni e soprattutto nelle piccole cose...ciao, Mila

    RispondiElimina
  4. Ben detto MIla. E mille cari auguri anche a te ed alla tua famiglia!

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!