Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

Lo zen e l'arte della manutenzione della piattaforma


Si sente dire spesso "mal comune mezzo gaudio" come se una sfiga condivisa perdesse parte del suo essere assolutamente esiziale.


Se Mr Blogger mi scrive un pistolotto in inglese tecnico dal quale evinco che ci saranno delle modifiche nel funzionamento della mia piattaforma alle quali:

a) non posso oppormi,
b) se mi opponessi vorrebbe dire che ho capito il pistolotto in inglese tecnico,
c) se avessi capito il pistolotto non sarei qui a lanciare maledizioni cosmiche alla mia piattaforma, che da settimane mi sta facendo vedere i sorci verdi,
d) preso atto di tutto questo chi mando a quel paese, un forum?

mi spiegate perchè il fatto che almeno metà delle blogger che conosco si trovi nella medesima condizione dovrebbe risolvere i miei problemi?

Appunto, non c'è gaudio. Neppure mezzo. C'è solo un insano desiderio, mentre apro il frigo in cerca di ingredienti non alcolici che possano darmi una calmata: se la prossima vita rinasco haker ti mando io, Mr Blogger, un pistolotto in sanscrito. Con buona pace del tempo che mi hai fatto perdere.


Crostata di frolla salata con ricotta di bufala finocchietto e coriandolo

Ingredienti
250 gr di farina 00, 125 gr di burro salato, 1 uovo bio o 1, 40 gr di acqua fredda, 300 gr di ricotta di bufala freschissima, 3-4 acciughe, 1 uovo bio o 1, 1 cucchiaio di coriandolo fresco tritato, 1 cucchiaio di finocchietto fresco tritato, salsa worcester.

Procedimento
Nella planetaria o in una ciotola mescolare la farina setacciata, il burro morbido a tocchetti, l'uovo e l'acqua fino ad ottenere un impasto morbido. Avvolgerlo in un sacchetto di plastica alimentare e far riposare in frigo per una mezz'ora.
Stendere la pasta e ricoprire uno stampo da crostata rettangolare oliato e far riposare in frigo per 20'. 
Nel frattempo passare la ricotta al setaccio, unire delle acciughe sminuzzate in una ciotola con l'uovo, la salsa worchester e gli aromi freschi.
Mescolare bene il tutto, regolare eventualmente di sale, versare il composto nell'involucro di frolla e cucinare nel forno già caldo a 190° per circa 25-30'.
Servire con un'insalatina leggera e un buon bicchiere di vino (bianco) meditando vendetta, tremenda vendetta :)

15 ingredienti:

  1. Ciao...purtroppo da un po' di tempo blogger da i numeri!!! Consoliamoci almeno con una bella fetta di questa frolla golosa accompagnata, come dici tu, da un buon bicchiere di vino!! Un bacione!

    RispondiElimina
  2. Buona consolazione ! ma che rottura non poter postare correttamente sui nostri blog.
    Mandi

    Rosetta: www.ilfogolar.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. Più giusto forse "mal comune, mezzo casino!" o anche TUTTO, che mezzo è troppo poco!
    Io devo ancora capire come si fa a svuotare la "cache" e i "cookies" dal mio PC :(
    Dici che una tua fettina può consolarci? proviamola, appetitosa lo è!

    RispondiElimina
  4. In effetti è meglio non pensarci e consolarci con del buon cibo. Originalissima crostata salata!

    RispondiElimina
  5. Molto buona questa crostata salata.

    ciao

    RispondiElimina
  6. Consoliamo con una fetta di questa crostata...secondo me farebbe dimenticare anche le esperienze peggiori :)

    RispondiElimina
  7. @ Un bacione a te Patrizia!
    @ Mandi Rosetta!
    @ Grazie Cinzia; per l svuotamento prova a vedere nelle opzioni di internet (se usi windows) :)
    @Brava Titty, il cibo è sempre consolatorio!
    @Grazie Alice!
    @Tipo perdere tutti i dati? Ci vorrà anche un po' di vino, credi a me Elenuccia!

    RispondiElimina
  8. Effettivamente la sfiga moltiplicata per tutte noi mi sembra solo una sfiga piu' grande della mia singola...bellissima la crostata!

    RispondiElimina
  9. ahahaha, mi associo anche io alla pletora di sfigatissime che in questi giorni sono vittime delle paturnie di Mr. Blogger. Sinceramente il detto "mal comune, mezzo gaudio" mi fa reagire con l'automobilista di Giole Dix, che è costantemente in..zato con il mondo, in particolare i pedoni. Sapere che Blogger fa i cavoli suoi quando e come gli pare non solo con me ma con una serie indefinita di vittime, non mi solleva affatto, bensi mi farebbe venire voglia di cercarlo e prenderlo per il bavero a questo fantomatico signore!!!! Non gliela tiro però la tua crostata, preferisco mangiarla io! Un bacione, Pat

    RispondiElimina
  10. Eccomi...un'altra colpita da sfiga! e non ho neanche la tua crostata per consolarmi...corro a comprare gli ingredienti!

    RispondiElimina
  11. Blogger stà dando un pò di problemi anche a me. E certo il fatto che siamo in tante non migliora le cose.
    Però fino a che riesci a postare ricettine come questa per me va tutto bene ;))

    RispondiElimina
  12. Assolutamente d'accordo!!!
    Anche io ultimamente mi sono dedicata alle crostate salate... :)

    RispondiElimina
  13. mai leggere queste cose all'ora di pranzo, prima di andare in mensa...

    RispondiElimina
  14. @ Grazie Araba e come non darti ragione? Uno tzunami di nervi!
    @ Hai ragione Patty, ricordo perfettamente il personaggio interpretato da Giole Dix. Ecco, più o meno così. Per fortuna che c'è la cucina :))
    @Grazie Franci!
    @Potrebbe essere la giusta ispirazione Luisa: una crostata antisfiga :D
    @Ciao Stefania...alle crostate salate e alle torte magnifiche!
    @Ciao Caro: mi sa tanto che bisognerà fare la cuoca a domicilio sul serio :)

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!