Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

"Ricette per bambini" e il canale Youtube di Crescendo Coop per insegnare ai nostri piccoli i sapori della stagionalità


I social sono sempre più massicciamente presenti nella nostra quotidianità e se fino a qualche anno fa era il telecomando a rivestire il ruolo di “oggetto del desiderio” ora il web ha trasformato il telefono in una porta aperta sul mondo: con lo smartphone, infatti, siamo in grado di raggiungere in pochi secondi persone e soprattutto contenuti.

Ed è proprio sull’immagine che Coop ha deciso di puntare con la creazione prima di un portale dedicato all’alimentazione e successivamente con lo sbarco su Youtube per aiutare gli adulti ad insegnare ai piccoli a nutrirsi meglio, fin dalle delicatissime fasi dello svezzamento.
Nel canale “Ricette per bambini”, i cui contenuti vengono aggiornati settimanalmente, si ha possibilità ad accedere ad una serie di video ricette che consigliano, come farebbe una mamma, e guidano verso una corretta alimentazione, rispettosa della stagionalità, che sottolinea i valori dei prodotti biologici, privi di conservanti ed additivi vari. Inoltre la supervisione di un nutrizionista e di un dietista consente non solo di preparare singole ricette ma anche un intero menù ottimale da un punto di vista nutrizionale.

“Il nuovo canale ‘Ricette per bambini’ – afferma Carmen Quatrale, responsabile dei prodotti a marchio Coop dedicati all’infanzia – è un nuovo tassello che si va ad aggiungere all’impegno che dal 2009 Coop porta avanti per diffondere e favorire una giusta educazione alimentare dell’infanzia e contrastare un fenomeno sempre più diffuso in Italia, quello del sovrappeso e obesità infantile, che tra 6 e 9 anni interessa quasi il 30% dei bambini”.



Sembra paradossale ma la nazione e la cultura che ha dato la luce alla dieta mediterranea, nella splendida terra del Cilento, svetta, fra tutti i paesi europei, nel triste primato di avere il maggior numero di bimbi obesi. E un bimbo in sovrappeso non è un simpatico morbidone ma un individuo destinato a soffrire di patologie gravi fin dall’infanzia, con la prospettiva di un’adolescenza e di un futuro minati da una minor qualità di vita.

Importante quindi l’azione di educazione e di prevenzione indispensabili non solo ai cuccioli d’uomo ma anche a tutti i componenti della famiglia; le video ricette presenti nel canale youtube ed i consigli presenti nel magazine online Alimentazione Bambini sono validi per grandi e piccini così che, soprattutto durante la fase dello svezzamento, un piatto possa essere preparato e gustato dall’intera famiglia, con somma soddisfazione del piccolo di casa, trattato da “grande” a partire dal momento di massima condivisione familiare, come sono appunto il pranzo e la cena.

Due sono le sezioni presenti nel canale youtube Coop dedicate all’alimentazione dei bambini:
e tra questi ne ho scelta una in particolare che ha come protagonista un ortaggio che spesso fa storcere il naso ai nostri piccoli: il cavolfiore.

Mark Twain, nell'800, definiva il cavolfiore un "cavolo educato in college" e sempre sbirciando tra i ricettari, così ricchi di miti e leggende, dei nostri antichi trisavoli si scopre quanto il cavolo era un ortaggio cool: se solo avessimo il coraggio di bere ogni mattina una centrifuga di cavolo crudo, magari impreziosita da qualche aromatica spezia, avremo il nostro prezioso fabbisogno quotidiano di vitamine e sali minerali assicurato. Nel bacino del Mediterraneo infatti era l'aperitivo più in voga nel 2000 a.C. anche perché sia i Greci che gli Egizi erano convinti che assumere cavolo crudo prima di abbondanti libagioni e memorabili bevute li avrebbe preservati dall'ubriachezza molesta. Teofrasto, Marrone e Plinio consideravano il cavolo quasi miracoloso, capace non solo di preservare da tutti i mali e da tutti gli eccessi ma anche di scacciare malinconia e tristezza: insomma un antidepressivo senza effetti collaterali! I Romani infatti ne erano dei grandi estimatori: Catone ne parò tantissimo, Orazio amava consumare i cavoli cotti con il lardo ed Apicio nel suo De Coquinaria ci offre ben cinque ricette diverse abbinando cavoli e broccoli a spezie ed aromi in gran quantità.

E mentre prepariamo al nostro bimbo in crescita delle deliziose “Gemmine con crema di cavolfiore”  potremo raccontargli che anticamente si pensava che sotto le rose nascevano le bimbe mentre sotto i cavolfiori nascevano i maschietti!

2 ingredienti:

  1. Delicata come sempre quando parli di corretta alimentazione...te lo dico da mamma, da nutrizionista e, se permetti, da amica. T.v.b. :-*

    RispondiElimina
  2. la giusta "dose" di parole e di consigli. Eolo

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!