Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

Al via il IV appuntamento con "LA VIA DELLA LANA": dal 7 al 16 maggio il tema ARDITE TRAME sarà un focus sull'importanza di fare rete


Si terrà per due fine settimana, nei giorni 7, 8 e 14, 15 e 16 maggio 2016, la quarta edizione de La Via della Lana, la rassegna eventi sulla cultura della Lana che si svolge negli spazi dello storico Lanificio Paoletti di Follina (TV). La manifestazione accende da quattro anni l’attenzione sui percorsi di senso legati alla lavorazione laniera, riscoprendo dinamiche di recupero e condivisione dei valori legati alla tradizione e creando nuovi significati attraverso la contaminazione con aree progettuali contigue al textile design. Il tema della quarta edizione, Ardite Trame, mette l’accento di sulla necessità di fare rete, di mettere a fattor comune esperienze, risorse e competenze per lanciare un percorso di innovazione dell’industria, del territorio e della sua comunità.

Sabato 7 maggio sarà la giornata di inaugurazione della manifestazione, al via con la presentazione della nuova rete Venice Textile Manufacturers, un progetto di condivisione imprendito­riale per creare valore d’impresa attraverso la cultura, con la partecipazione di Unindustria Treviso, Serica 1870, Maglificio Giordano’s, Manifatture Tessili di Vittorio Veneto, Tessitura Bevilacqua di Venezia e Lanificio Paoletti. Segue nel pomeriggio la presentazione di tutti i progetti della quarta edizione: 100% Over Wool, con cinque brand emergenti del territorio che hanno interpretato il campionario Primavera Estate 2017 del Lanificio Paoletti realizzando una capsule collection dedicata; Botteghe Temporanee, il temporary shop giunto alla seconda edizione e che coinvolge 19 designer per ripensare gli scarti di lavorazio­ne della lana; l’arte e le installazioni tessili saranno invece le protagoniste di Transiti, il percorso artistico dedicato alla fiber art che si sviluppa attraverso le aree produttive del lanificio; continua infine il lavoro di riscoperta dell’archivio storico del Lanificio Paoletti, con un focus sulle Raccolte Tessili dagli Anni Venti.
Domenica 8 maggio verranno approfondite le tematiche dei progetti della quarta edizione attraverso incontri e riflessione pubbliche. La mattina Storie di Design e di autoproduzione, con Annaclara Zambon, curatrice del progetto Botteghe Temporanee; Ivano Vianello, architetto; Laura Fiaschi e Gabriele Pardi – Gumdesign; Antonella Maione e Mauro Cazzaro - Kanz Architetti. Nel pomeriggio due incontri: Nuove stagioni della progettazione tessile e moda dove i 5 brand del progetto “100% Over Wool” - Alfa Perro, Altrove, D’Alpaos, Liliana Milani e Alessio Zinato - si presentano e si confrontano in dialogo con Alberto Damian; Textile Design e Fiber Art: percorsi a confronto è invece l’incontro con con Elda Danese, docente dell’Università IUAV Venezia, e con Stefano Pillon, curatore di “Transiti”.
Il secondo fine settimana della manifestazione ha inizio sabato 14 maggio con la tavola rotonda Lana delle Dolomiti: un futuro sostenibile è possibile, un progetto territoriale nato nel 2014 con l’obiettivo di recuperare le lavorazioni tessili artigianali e valorizzare le lane locali in un’ottica di filiera corta e riscoperta del materiale, con la partecipazione dei rappresentanti di Centro Consorzi Sedico, Istituto Agrario A. Della Lucia di Feltre, Cooperativa Fardjma, Associazione per la Promozione e la tutela della Pecora Brogna, Pecora di Foza, Associazione Fea di Lamon, Unione Montana Alpago e le neonate start-up Lana e Dintorni e I lavori di Penelope, intervengono inoltre Danilo Gasparini ed Emilio Pastore. Con l’occasione Lanificio Paoletti presenta il concorso internazionale per la valorizzazione della cultura della lana dell’Alpago e della sua lavorazione sostenibile. Nel pomeriggio Dal baco al drappo: la seta veneta tra passato e futuro, incontro di approfondimento storico e antropologico a cura di Danilo Gasparini con Edoardo Demo, docente di Storia Economica dell’Università di Verona, Enrico Baldazzi di Serica 1870 ed Andrea Paoletti.

Domenica 15 maggio si potrà assistere a Momenti bucolici in lanificio, con la tosatura delle pecore dell’Alpago e dimostrazioni dal vivo di filatura e lavorazioni a maglia con il gruppo Percorso Vecchi Mestieri dell’Alpago. Nel pomeriggio Itinerari, la presentazione delle nuove realtà locali per la valorizzazione del patrimonio territoriale che promuovono forme alternative di turismo attivo per famiglie: Italy ProCycling, Una Montagna di Sentieri, Veneto Kids e NaturalMente Guide. Torna il Cinema in Lanificio con la proiezione del film Transumanza del 2015, un viaggio iniziatico, percorso rigorosamente a piedi, alla ricerca del senso contemporaneo di un gesto, il transumare, che appartiene all’uomo e all’animale da sempre; sarà presente il regista Roberto Zazzara presentato da Danilo Gasparini.

Lunedì 16 maggio è la giornata dedicata ai più piccoli con spettacoli di giocoloria, laboratori di tinte naturali e performance di danza tessile. In chiusura della manifestazione il concerto della banda di Follina.

Andrea, Paolo e Marco e Paoletti
Per tutta la durata della manifestazione sarà possibile partecipare ai Percorsi Sensoriali: visite guidate agli spazi del lanificio e presso l’Osteria del Tessitore si potranno sperimentare degustazioni, musica e intrattenimenti. Inoltre Emporio coperte, il magazzino di accessori classici di produzione del Lanificio Paoletti riaperto e riscoperto per l’occasione. Tanto di Cappello espone le esperienze curriculari degli alunni l Liceo Artistico “Bruno Munari” di Vittorio Veneto, e infine S-coperta, il laboratorio di crochet collettivo in collaborazione con il circolo Il Cuore a Colori di Brugnera (PN) a cui sarà possibile partecipare entrambe le domeniche della rassegna.
LA VIA DELLA LANA
Rassegna Eventi sulla Cultura della Lana
IV Edizione, 
ARDITE TRAME
Sabato 7, Domenica 8, Sabato 14, Domenica 15, Lunedì 16 Maggio 2016
LANIFICIO PAOLETTI, Via Cartiera 2, Follina (TV)


Per ulteriori approfondimenti il programma completo de La Via della Lana è online: www.laviadellalana.it.

1 ingredienti:

  1. La Sig.ra CINZIA Milani la ha salvata della disonestà dei poveri africani assetati di denaro accordandomi un credito di 45.000 euro su una durata di 5 anni affinché il mio sognati diventino realtà. Prego a tutti coloro che hanno potuto usufruire di questi servizi, di volere ritornare testimoniarne per permettere all'altra gente nella necessità, di potere trovare anche un ricorso affidabile. Vi lascio il suo indirizzo professionale: cinziamilani62@gmail.com

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!