Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

Epifania Veneziana

Qualche giorno fa siamo stati a Venezia: l'intenzione era quella di fotografare il mercato del pesce di Rialto e trovare qualche spunto gastronomico al Ghetto. Invece siamo stati ospiti dei carissimi "Nini" (in quanto lui si chiama Nino e lei si chiama Nini) e nella loro incredibile casa avevano ospiti quattro amici francesi vicini di trullo in Puglia (tra cui Pascal Fioretto che mi ha consigliato dei siti gastronomici francesi che vanno per la maggiore e dei quali vi dirò). 

Dei "Nini" (lui cuoco-scrittore e lei pittrice) vi parlerò presto perchè sono una coppia adorabile e mentre aspetto che gli impasti che ho preparato per l'Epifania siano pronti per essere lavorati - i Zaeti con della fantastica farina di Mais Marano e le prove per i Parpagnacchi - vi racconto un po' della "mia" Venezia, con qualche immagine ed un sorriso.

Piazza San Marco 

Luogo di ritrovo della mia inseparabile, cara "amica" ("Teresa", appunto) 

L'ultima fabbrica di gondole 

Antichità...golose! 

Parcheggio in doppia fila

Buongustai! 

Anno di nascita ;)

Luci e ombre 

Luminarie spente sotto le Procuratie 

Riflessi 

Al di qua di Piazza San Marco 

Guarda l'uccellino! 

Il Mose che non c'è. 

Pirla grafomane 

Park sul Canal Grande

Frigorifero ed asciugatrice low cost 

 Riflessi

Bella, no? 

Reporter d'assalto

Buona Epifania!

7 ingredienti:

  1. Venezia è sempre magica.
    Belle foto, mi è sembrato di essere alle Procuratie. Visitato qualche Ruga? E per i biscotti, ah che bontà.
    Per la tua prossima volta, ti confermo che il mercato del pesce è fenomenale.

    RispondiElimina
  2. @Ciao Rossella. Infatti ci devo tornare: la prox settimana, con i ragazzi a scuola, prendo il treno ed alle 9 sono già a Rialto! L'ideale sarebbe poi un giro per bacari....;)

    RispondiElimina
  3. M'è piaciuta quella del pirla grafomane ^__^

    Ci sono tanti esterofili e parlano tanto dell'estero ... ma noi in Italia abbiamo tante di quelle belle cose da vedere che riusciamo a fare barba, capelli, baffi e controbaffi al mondo intero.
    Mandi

    RispondiElimina
  4. rispondo a rosetta, in particolare, ma il mio vuole essere un commento generale. vero che in italia abbiamo tante bellissime " cose " ( non mi piace il vocabolo ) è altrettanto vero che siamo anche riccamente dotati di tantissimi " pirla " grafomani e da moltissimi maiali che le deturpano.
    uso il paragone con i maiali poichè sono tra i pochi animali che vivono tranquillamente nello sterco autoprodotto. ho girato l'talia , per lavoro e per diletto, ma la desolazione delle mille discariche e discarichette abusive/ permesse/perdonate mi suscita un sentimento omicida nei confronti di chi si permette di deturpare/distruggere ciò che appartiene anche a me e, per salvaguardare il quale, nel mio box sono allineati ben 6 sacchi per la differenziata. ogni anno fornisco il mio contributo alla salvezza del mondo nella giornata dedicata, ogni mercoledì ( con altri 5 volontari, mi dedico alla manutenzione e alla pulizia degli argini del fiume e delle piazzuole pic-nic sul territorio comunale. durante le rilassanti ore in canoa, rusciamo a riempire le retine in dotazione di bottiglie e residui umanoidi di ogni genere. tutto questo impegno ( senza risultati evidenti, poichè ogni volta siamo punto e a capo ) solamente perchè la moltitudine di pirla grafomani ( ma chi se ne frega se giusy ama tommy )e di lanciatori di spazzatura può colpire indisturbata e, con anni di allenamento alle spalle, riesce a collezionare un primato dopo l'altro per ciò che riguarda il danno ambientale e culturale. torno ora da una vacanza all'estero. sul vagone della metropolitana che ci portava dall'aeroporto in città, l'unica zona sporca era quella dove per soli 20 minuti, avevano bivaccato una coppia di italioti. al ristorante i tavoli lasciati liberi da famiglie con passaporto celebrante i 150 anni di unità, sembravano reduci da uno tzunami : lattine rovesciate, cartacce sparse, pezzi di pane e cibo sparpagliati ovunque ( senza parlare del vociare maleducato e insopportabile che caratterizza ogni passaggio/sosta dell'italiota medio ). tante bellezze da barba capelli baffi e controbaffi ? vero... proprio per questo sarei pronto a barattare qualche bellezza in meno con qualche essere " umano " in più. perdonate lo sfogo, ma ogni volta che vedo anche una sola, semplice, anonima panchina, deturpata/rovinata/divelta dagli eredi di dante, leonardo,galileo, manzoni, controllo se la mia canoa è in ordine, poichè mi attendo, da un momento all'altro, il giusto diluvio riparatore.
    un epifanico abbraccio a voi tutte e uno particolare alla nostra dispensatrice di leccornìe, dal solito, più che mai,
    brontolo

    RispondiElimina
  5. godiamoci la festa ..bella Venezia ...sempre...ciao Annamaria un bacio...spero anche a presto magari anche a Venezia, un abbraccio . Laura

    RispondiElimina
  6. Annamaria, la tua Venezia è splendida e piena di poesia!
    Buon Anno,
    bacio
    p.s. purtroppo, ma dico, davvero purtroppo mi trovo d'accordo con brontolo...Troppa sporcizia e maleducazione in giro, mancanza di un pizzico di civiltà in più. Di ritorno da Praga in questi giorni, confermo: se si sente qualcuno a fare casino, sono italiani..

    RispondiElimina
  7. @ Hai ragione Rosetta. Se magari anche tutti i nostri giovani capissero quale tesoro dal valore inestimabile hanno fra le mani...
    @Come non darti ragione Brontolo, su tutta la linea. Sapessi al semaforo con quante persone ho litigato dopo che queste avevano svuotato il posacenere. Oppure i biglietti autografi con scritto "buono di vaffa**lo gratis per chi parcheggia come te " dopo che mi costringevano a fare le gimcane in mezzo al traffico con la carrozzina o il passeggino. In compenso i miei figli si mettono le carte delle caramelle in tasca e litigano con chi maltratta gli animali. Sempre meglio di niente. Un abbraccio abbraccioso anche a te!
    @Un bacio a te Laura e fatti viva presto!
    @Ciao Giulia e grazie di cuore. Hai proprio ragione: quando c'è rumore in giro per una città oppure all'interno di un locale puoi stare sicura che c'è qualche italiano. Italiota, direi.

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!