Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

Petra, la farina che uso

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

"Avanzi Popolo!" la serata gastromusicale ed i piatti del riciclo (con una bella ricetta salva-cappone)

Prometto che non "suoneremo" polpette, per quanto sia il modo migliore di trasformare gli avanzi di pranzi e cenoni in un boccon sopraffino, con buona pace di Pellegrino Artusi.

In effetti l'arte di non buttar via nulla e di riuscire a dare nuova dignità agli avanzi del pranzo o della cena ha trovato proprio nella polpetta la sua massima esaltazione: l'arrosto o il lesso della domenica diventavano le polpette del lunedì che, se avanzate, arricchite con dell'allegra pummarola, diventavano un sugo di tutto rispetto per gli spaghetti del martedì.

E mentre Ilaria e Gil, il duo acustico Origami, vi allieteranno con voce e musica, io vi racconterò qualche storia, e cucinerò qualche ricetta, legata appunto all'arte del riciclo in cucina, che poi verrà assaggiata! Quando? Alle 21.00 del 5 gennaio, in via della Paglia 2, a Padova, al circolo La Mela di Newton.

Intanto vi anticipo un'interessate ricetta vintage per riciclare il cappone (o il pollo), trasformato nel gusto e nell'aspetto.


Insalata di cappone con arancia, pistacchio e cioccolato (per bicchiere)

Ingredienti 
1 cucchiaio di carne di cappone tagliata a julienne, 2-3 spicchi di arancia pelata a vivo, 1-2 cucchiaini di granella di pistacchio, succo d'arancia emulsionato con olio evo, sale nero in fiocchi. pepe nero lungo macinato al momento, cioccolato fondente al 70% . 

Procedimento 
Recuperare dal petto di un cappone (o di un pollo) cotto al forno con un abbondante mazzetto aromatico la carne asciutta da tagliare in julienne. Pelare a vivo un'arancia, conservare il liquido ottenuto spremendo l'albedo (la pellicola bianca e spugnosa dell'agrume) ed emulsionarlo con un po' di olio evo. 
Tritare, ottenendo delle strisce, con un coltello Sandoku® Zwilling del cioccolato fondente e grossolanamente i semi di pistacchio. 

Comporre il bicchiere (ho usato dei vecchi bicchieri in cristallo da champagne) nel seguente modo: un po' di carne, due o tre spicchi di arancia, pepe macinato e qualche fiocco di sale, condire con l'emulsione e completare con il pistacchio e il cioccolato tritati.

0 ingredienti:

Posta un commento

Benvenuti nella mia cucina!