Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

Un dessert insolito perché viviamo in un'epoca in cui la dichiarazione dei redditi sostituisce quella di matrimonio


"Entrate annue, venti sterline; spese annue, diciannove sterline e mezza; risultato, felicità. Entrate annue, venti sterline; spese annue, venti sterline e mezza; risultato, miseria." Charles Dickens, David Copperfield.

E' spending review anche per i sentimenti, parafrasando quanto anticipato da Dickens nel non lontano 1850.

I media sono tutti concentrati nel raccontare la formulazione della legge di stabilità e tra un cuneo fiscale che rievoca nella sua collocazione immagini efficaci, quantunque dolorose, e la conta dei tagli ai soliti noti entra a gamba tesa la gestione della quotidianità, anche sentimentale.

Da una recente analisi della Cgia di Mestre sposarsi è sempre più costoso e stressante, con le verifiche postume della GdF, che aspetta al rientro del viaggio di nozze per controllare scontrini e liste doni, e l'applicazione del Tuir che unisce redditi, e sentimenti.

Ecco quindi la lucida e spietata analisi che conferma, se mai ce ne fosse bisogno, che nel paese del "tengo famiglia" le politiche dedicate a quest'ultima sono state così assenti negli ultimi trent'anni che per stare bene in due, e poi in tre o quattro, risulta più efficace dichiarare di essere solo.

Dieci buoni motivi per non sposarsi (da un punto di vista fiscale)

1) Indicazione Isee: in caso di genitori non sposati e non conviventi uno dei due genitori non rientra nel nucleo familiare e il calcolo è più basso;
2) Detrazioni Irpef per figli a carico: l'Agenzia delle entrate può incrociare i dati per le coppie sposate ma non per quelle non sposate;
3) Assegni nucleo familiare: conviene un nucleo familiare composto da un genitore con un reddito basso e i suoi figli;
4) Esenzione ticket: i ticket sanitari per i figli tengono conto del reddito di entrambi i genitori. Se questi non sono sposati si considera il reddito di un solo genitore;
5) Asili nido: il punteggio è maggiore per i figli di genitori soli, idem per usufruire del nido a prezzo agevolato;
6) Case popolari: la donna autocertifica di essere rimasta sola con figlio a carico e il marito o convivente, ufficialmente, ha residenza anagrafica altrove;
7) Sostegno all'affitto: per usufruire della prestazione conviene denunciare un solo stipendio anziché due;
8) Assegno sociale: spetta ai coniugi con oltre 65 anni di età. Lo stato di bisogno si calcola sul reddito coniugale.
9) Integrazione al trattamento minimo e maggiorazioni sociali: si valuta solo sulla base del reddito personale e non di quello coniugale;
10) Pensione di reversibilità: per due vedovi entrambi titolari di pensione di reversibilità è più conveniente la convivenza che non il matrimonio.

La lettura di questa analisi mi ha dato l'ispirazione per un dessert un po' insolito: dolce e salato, com'è la nostra quodiana realtà, dove un morbido formaggio caprino si trasforma, con una passata in forno per caramellare un po' di zucchero muscovado e con una semplice glassa al cioccolato fondente.


Caprino al forno con glassa di cioccolato fondente e cardamomo
Ingredienti (per 4 persone)
1 Delicapra per ogni commensale, 5 semi di cardamomo, zucchero di canna muscovado, 100 g cioccolato fondente 65%, 30 g di panna fresca, 30 g di burro, qualche rametto di ribes.

Procedimento
Accendere il forno a 200° statico.
Rovesciare il caprino in una cocotte da forno, spolverarlo con un po' di zucchero muscovado e cucinarlo nel forno caldo per circa 10'.
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, unire la panne ed il burro e per ultimo i semi interni del cardamomo tritati con il mortaio.
Versare la glassa sopra i caprini, attendere un paio di minuti, decorare con un po' di ribes e servire immediatamente.

5 ingredienti:

  1. Certo è che quando dici "spietata analisi" non scherzi mica. Grazie per le info e soprattutto per il dolce. Lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Lia. Lasciamo andare le norme e teniamoci il dolcino!

      Elimina
  2. Ecco potevi dirmelo a suo tempo? scherzi a parte è proprio vero è quello che ho detto a mia cognata che ha voluto sposarsi per la seconda volta. Il dessert è fantastico, ha tutto quello che mi piace: caprino, cioccolato e cardamamo....potrei adorarlo. Un bacio.

    RispondiElimina
  3. che bella ricetta, grazie mille
    é la prima volta che passo dal mio blog ma sei già riuscita a conquistarmi ;)
    ti auguro una splendida giornata
    lou

    RispondiElimina
  4. Alla luce di questa tua analisi mi sa che non mi conviene sposarmi l'anno prossimo!
    Bel dolce e poi c'è il cardamomo che adoro.

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!