Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

In cucina c'è sua maestà l'Oca. Una rassegna dei Ristoratori Confcommercio di Vicenza

     Oca lessa riposata nel suo grasso su broccoli di Bassano del Grappa e polenta di farro (foto Fiorenzo Zanon) 

Fino a febbraio 2014, undici locali di Marostica e del Bassanese fanno riscoprire i piatti della tradizione, alternati a nuove proposte.

Due mesi all’insegna di una specialità gastronomica che appartiene alla tradizione veneta, ma che non è ancora del tutto conosciuta dagli amanti della buona tavola: la carne d’oca. A proporre questo viaggio tra piatti di un tempo e nuove declinazioni in cucina del prodotto, sono undici ristoranti situati tra Marostica, il Bassanese e Asolo, che per il quarto anno partecipano alla rassegna “Oca e Marzemin”, organizzata dal mandamento Confcommercio di Marostica.

“Il nostro obiettivo è quello di valorizzare il più possibile l’utilizzo di questa carne – spiega Stefano Nardello, ristoratore di Marostica e consigliere dell’Associazione provinciale di categoria -. Spesso, infatti, ci si ricorda dell’oca solo per il paté di foie gras, ma la prelibatezza e la versatilità dell’oca ne consente gli usi più disparati: dagli arrosti allo stracotto, fino agli splendidi insaccati e molto altro ancora. Senza dimenticare l’oca in onto, che può contare anche su un presidio Slow Food proprio in Veneto”.

La rassegna “Oca e Marzemin” sarà dunque l’occasione per assaggiare molte di queste prelibatezze, come, ad esempio, il risotto con i fegatini d’oca, l’oca in “tecia”, gli gnocchi e i bigoli con il ragù d’oca, la coscia e il petto d’oca in più varianti, lo spiedo d’oca, l’oca lessa riposata nel suo grasso su broccoli di Bassano del Grappa e polenta di farro, gli gnocchi di pane alle erbette fini su stracotto d'oca al marzemin. Senza dimenticare le pizze con affettati o sfilacci d’oca.

                    Gnocchi di pane alle erbette fini su stracotto d'oca al marzemino (foto Fiorenzo Zanon) 

Undici, come si diceva, i ristoranti che fino a febbraio 2014 proporranno sempre in menu piatti a base d’oca. E otto le serate di Gran Gala organizzate per l’occasione. L’esordio tocca a Pulierin Enotavola di Bassano del Grappa (il 15 novembre); poi l’Agriturismo Collalto di Molvena (21 novembre); Villa Razzolini Loredan di Asolo (il 23 novembre); Osteria Madonnetta di Marostica (26 novembre), Ristorante Al Pioppeto di Romano d’Ezzelino (8 dicembre a pranzo), Ristorante Trevisani di Bassano del Grappa (24 gennaio 2014) e infine Ristorante Castello Superiore di Marostica (23 febbraio a pranzo). A questi si aggiungono, poi, con menu speciali, L’Angelo e il Diavolo L’Osteria di Apo, il ristorante Lunaelaltro e la trattoria Caissa, tutti di Marostica, che partecipano alla rassegna con speciali menu.

Maggiori informazioni su www.ristoratoridivicenza.it, il portale Confcommercio della ristorazione vicentina.

0 ingredienti:

Posta un commento

Benvenuti nella mia cucina!