Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

Le Meringhe alla Grappa Brunello

Da un'idea nata quasi per gioco, Carlo Pozza di Arzignano e i Fratelli Brunello di Montegalda hanno creato un prodotto legato al territorio e alla tradizione ma con una punta di innovazione. La sua morte è con la panna montata, magari accompagnata da un calice di Grappa Brunello

Carnevale, tempo di crostoli, frittelle e castagnole. Ma c'è qualcuno che ha voluto rendere più variegata l'offerta in questo periodo con un dolce legato alla tradizione e con una marcia in più: stiamo parlando di Carlo Pozza di Arzignano, figlio d'arte di Papà Venicio, pasticciere molto conosciuto non solo nella Vallata, presidente del Consorzio La Gata, e creatore della Meringa alla Grappa.

La meringa alla grappa è nata quasi per gioco, partendo dall'idea di realizzare un nuovo prodotto di facile consumo, che potesse piacere a tutti, legato al territorio e alla tradizione, ma con la particolarità di renderla innovativa senza stravolgere la sua natura. 


Carlo Pozza ha pensato alla grappa per dare un'identità precisa alla classica spumiglia, anche perché la grappa è un elemento che durante la cottura perde la parte alcolica, ma tutti gli aromi rimangono ben inglobati nell'albume che rendono la meringa unica, fragrante e con un piacevole sentore aromatico di grappa. 

Dopo diversi tentativi è stato naturale e spontaneo utilizzare la Grappa Brunello, così territoriale e legata alla tradizione veneta. Il risultato è stato perfetto perché con questo distillato, che ha un aroma unico e tipico, si è ottenuta una meringa stabile, dal sapore piacevolmente delicato ed equilibrato sia nel gusto che nell'aroma. La risposta, infatti è stato il grande successo riscontrato dal pubblico soprattutto se gustata con la panna montata: niente artefizi né salti mortali, ma una semplice ciotola con panna freschissima appena montata al centro del tavolo e via a tuffare la meringa in un gesto naturale e godurioso, perché il bello sta nella condivisione e nella convivialità. Magari accompagnando il tutto con un calice di Grappa Brunello!

Disponibile tutto l'anno e non legata a particolari festività, la Meringa alla Grappa è presente nella nuova pasticceria di Carlo Pozza ad Arzignano in via Pagani e presso la Distilleria Brunello di Montegalda; ma non finisce qui perché presto saranno disponibili in tutto il territorio grazie alla rete del Consorzio La Gata.

0 ingredienti:

Posta un commento

Benvenuti nella mia cucina!