Se l'uomo è ciò che mangia, il cuoco è ciò che cucina?

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO

GENTE DEL FUD E DISSAPORE IN VIDEO
20foodblogger, 20prodotti, una passione: Pomodorino di Torre Guaceto o Cipolla di Acquaviva? ;)

La Cucina Italiana

La Cucina Italiana
Special Ambassador

Lettori fissi

la cucina di qb è anche app

la cucina di qb è anche app
per telefoni Nokia

50 E NON SENTIRLE! IL GIUBILEO DELL'MTC PER DUMMIES!

All'inizio ci fu la Tortilla di patate.
Era il giugno del 2010 e dal blog Menù Turistico fu lanciata una sfida, insolita per il web "latino", dove le competizioni che si affacciavano dai singoli blog erano a colpi di contest con tema, vincitori e, inevitabilmente, vinti.
Opposte le prospettive offerte dall'mtchallenge, da questa sfida senza vincitori e senza vinti, nel concetto classico di sfida, ma con un gruppo di partecipanti, negli anni sempre più folto, con tanto di lista d'attesa, pronti a dare sempre e comunque il meglio di sé, pronti ad accogliere nuovi sfidanti, pronti ad imparare ed insegnare, pronti a scherzare ed essere maledettamente seri. 

A distanza di un lustro molto è accaduto e molto è stato cucinato, tentato, proposto, scartato, sognato, progettato, studiato, fotografato ed infine postato.
E soprattutto imparato. Si, imparato. In quanto è questo che soprattutto si fa all'Mtchallenge: imparare. La storia e la geografia del cibo, la vita di chi l'ha imparato prima, l'ispirazione di una ricetta, gli errori che l'hanno resa tale, i pettegolezzi che circolano su di lei e le caccavelle che l'hanno raccolta e servita.
Un racconto lungo 50 appuntamenti che, a distanza di 5 anni, ha ancora moltissimo da narrare.




Nel tempo la community si è diventata sempre più fluida, caratterizzata dalle mille personalità che la rendono viva e vera ad ogni sfida, ad ogni domanda, ad ogni risposta.
I prossimi mesi vedranno un'importante trasformazione da, come dice il Deus ex Machina di tutto ciò, far tremare i polsi, ma sempre nello stile MTC e quindi non posso che dirvi stay tuned!




Anch'io in questi anni ho partecipato, mai spesso come avrei voluto, ed è anche accaduto che vincessi - ricordo ancora l'emozione! - con una ricetta semplice, gli gnocchi di semolino, che mi sono divertita a vestire da sera. E la sfida, fin dall'inizio, fu l'occasione di raccontare qualcosa oltre alla ricetta e di introdurre una serie di personaggi che sono in assoluta simbiosi con la ricetta medesima e bordline con la realtà.
Di seguito le sfide alle quali ho partecipato (ma forse mi sono persa qualcosa per strada) e vi aspetto per le successive.

Aprile 2011, Gnocchi alla romana al nero di seppia
Maggio 2011, Risi, bisi e bocoli 
Ottobre 2011, l'articolo scritto per Il Gazzettino e la rubrica "Cucinare con il mouse"
Marzo 2013, Fideua, con i bigoli veneti
Aprile 2013, Chili con carne alias la terrina spezzata di coda di manzo
Maggio 2013, Cassopipa ovvero la Tiedda chioggiotta
Giugno 2013, Caesar Salad della Bella Epoque ispirata a Donna Florio
Giugno 2013, Insalata liquida e orti veneziani
Settembre 2013, Plin Plin Tortellin! Si, ma al mosto d'uva 
Ottobre 2013, Uovo e corte
Ottobre 2013, Colazione americana e Trieste
Novembre 2013, Castagnaccio e l'autunno della mente
Gennaio 2014, Spezzatino, cotture lente e Calandrata
Febbraio 2014, Burek di ricotta che è diventato Lamponi di Pace
Marzo 2014, Soufflè stupefacente, cucinato da Pina la Gallina e A-gata
Aprile 2014, Quinto quarto dark
Maggio 2014, Un amore di Babà
Giugno 2014, Piadina e la storia di una panchina
Ottobre 2014, Lasagna bestiale, il primo piatto pensato per un cane
Novembre 2014, Muffin all'aringa e l'iniziazione alla consapevolezza
Gennaio 2015, Buon compleanno Alessandra!
Marzo 2015, Quiche nera con stoccafisso ed estratto di asparagi
Aprile 2015, Pan di spagna che sa di abbracci
Maggio 2015, Spaghetti della Grande Guerra
Maggio 2015, Spaghetti Spaziali
Giugno 2015, Il burger scandalosamente vegano
Agosto 2015, Le crepes e-saltate e un cuore innamorato


6 ingredienti:

  1. Ecco, io ora ho voglia
    A. di quegli gnocchi di semolino vestiti a festa
    B. di andare a leggermi tutti i tuoi vecchi post targati MTC e le tue storie.. e non è detto che non lo faccia!

    RispondiElimina
  2. Un post che mi ha colpita, quando hai vinto io ancora non facevo parte di questo folle gioco ma tra le foto dell'edizioni che mi sono persa i tuoi gnocchi erano i miei preferiti...complimenti e W l'MTC

    RispondiElimina
  3. a me 'ste carrellate commuovono sempre.
    E la tua, ancora di più.
    Sei uno dei fari di questa comunità, un modello di umiltà,di disponibilità, di leggerezza, l'unico mix che ci permette di non sentisci schiacciati dalla tua bravura, ma di trovare stimoli in tutto quello che fai, al ritmo esilarante delle tue insuperabili play list.
    L'MTC deve molto a tutti- e moltissimo a te.
    Grazie, grazie, grazie!

    RispondiElimina
  4. Prima di cominciare a partecipare, vedevo l'MTC come un animale mitologico. Lo osservavo, lo studiavo, cercando di capire quale potesse essere il motore che spingeva tantissime persone, mensilmente, a mettersi ai fornelli a cucinare ricette a tema, tutte diverse. Oggi capisco che quel motore è la voglia di migliorarsi, di imparare e condividere, e qui, in questo gioco, ho trovato la mia dimensione :) Tu fai parte di quelli che ho ammirato sin dall'inizio, convinta come sono sempre stata, che tu sia una specie di animale mitologico, raro, e che fortunatamente abbiamo in questo gruppo :)

    RispondiElimina

Benvenuti nella mia cucina!